Il Palmento

LA TRADIZIONE

Ripatransone sorge alla sommità di un crinale ad un altitudine di 500 m.s.l.m. è detta anche Belvedere del Piceno per la vista che si gode osservando l’orizzonte che spazia dalla catena dei Sibillini al Mare Adriatico. La nostra Tenuta è ubicata in un’altura sottostante Ripatransone nel contesto delle 3 contrade: San Michele, Castellano, Brancuna e dista soltanto 7 km da Cupramarittima. Che la Vite sia da sempre presente su queste colline è un fatto certo che risale all’epoca dell’antico popolo dei Piceni che s’insediò praticamente nell’attuale Regione Marche nel

corso del 1° millennio a.C. Soltanto nel 3° secolo a.C. i Piceni furono indotti a sottoscrivere accordi con l’Impero Romano, come confermano documenti e reperti di quel periodo, ed in particolare proprio dalla Colonia Romana di Ager Cuprensis, nota con il nome di “Regio V Piceno”, al centro di un’intensa attività di rifornimento delle specialità agricole della zona, grazie al vicino porto e molto apprezzate a Roma. Dove oggi abbiamo impiantato i nostri vigneti risultava preesistente una vecchia vigna di oltre 70 anni.na.